Ciauli ...in viaggio per i Nebrodi (Sicilia)

Il territorio dei Nebrodi si estende su oltre 85mila ettari nella Sicilia nord orientale. Unico per il patrimonio ambientale, caratterizzato da estese zone boschive, da montagne, colline, laghi, torrenti, accoglie numerose specie di animali. Un'area tanto vasta che si caratterizza come il polmone verde più a sud d'Europa e che include al suo interno numerosissimi paesi, borghi, contrade, tutti luoghi abitati da persone che a questo territorio sono sempre stati intimamente legati e dove hanno intrapreso le loro attività lavorative, artigianali, artistiche.

Nel corso dei secoli il legame intimo che si è stabilito tra l'ambiente dei Nebrodi ed i suoi abitanti si è mantenuto talmente saldo da consentire di tramandare fino ai nostri giorni una ricchissima varietà di prodotti, culture, tradizioni popolari. Per secoli questo prezioso patrimonio di esperienze, di storia, di tradizioni, si è infatti trasferito di padre in figlio, dai nonni ai nipoti, di generazione in generazione, grazie al grande valore della testimonianza, della partecipazione, dell'orgoglio di appartenere ad una comunità. L'identità di un popolo, fissata nei momenti che scandiscono ancora oggi l'anno con feste religiose, pagane, propiziatorie. Appuntamenti che segnavano il rinnovarsi delle stagioni, dei riti, il cui fattore comune è il cooperare della comunità per affrontare insieme la buona o la cattiva sorte, nel divertimento e nel dolore, nei momenti di religiosità come in quelli più laici.

Il rischio dell'epoca moderna è di perdere lentamente la conoscenza di una comunità così radicata nella storia e nelle tradizioni popolari, a causa di un affievolito tramandarsi della conoscenza e delle tradizioni da genitori a figli, da nonni a nipoti, dagli appartenenti alla comunità verso le nuove generazioni. Di fronte a questa consapevolezza, si è pensato di intervenire con iniziative volte sia a ricostruire la memoria storica sia a sensibilizzare le nuove generazioni alla conoscenza ed al recupero delle tradizioni storiche e popolari del territorio.

Abbiamo tratto dalla prima puntata di "Ciauli ...in giro per i Nebrodi", serie di documentari dedicata alla riscoperta dei luoghi e delle tradizioni del territorio dei Nebrodi, realizzata da TWF.IT, due monografie che vi proponiamo:

Il mugnaio. Umberto Russo è il protagonista di una storia dal sapore antico, sapore di farina.
Da funzionario in una multinazionale del petrolio a mugnaio.
Recuperare l’antico mestiere della lavorazione del chicco di grano siciliano il suo sogno, inseguito per 22 anni ed oggi realizzato, potere consegnare nelle mani di un giovane questo mestiere il desiderio per il futuro.

Guarda il video...

Don Ciccino. Già nel 1953 lui accompagnava gli stranieri tra le montagne, e oggi è ancora lui a conoscere i segreti di questi luoghi. I grandi segreti della montagna, come il posto in cui le aquile fanno il nido e dove lui arriva a bordo della scecca (l'asina), e i segreti piccoli piccoli come la tenera pianta della Petagna, un'erba che cresce solo qui, lungo i piccoli corsi d'acqua. Perché lui è nato qui, lui conosce ognuna delle sue capre, il suono di ciascun campanaccio e offriva sarde, vino e formaggio, nella locanda dove ospitava i viandanti. Il vento e il sole delle sue montagne segnano il suo viso e solo con lui esplorano ancora questi luoghi i giovani del C.A.I., compagni di quel suo figlio scomparso prematuramente.

Guarda il video...