Gianni non c'è più e noi siamo rimasti un po' più soli.
 
Gianni Pavanello era un amico e un uomo che ci lascia con un grande sogno: il futuro dei bambini. I bambini delle periferie del mondo.

Lascia il suo amore per due terre meravigliose e lontanissime che grazie a lui vivono uno straordinario gemellaggio: l'associazione Meninos do  Porto di Porto Do Sauipe, Bahia, fondata da Gianni e l'asilo-doposcuola multietinico Ubuntu di  Palermo da lui e dalla sua associazione sostenuto.

Oggi, i ragazzi e le  famiglie degli 80 bambini di Ubuntu, hanno deciso di dedicare  il Centro di Palermo a Gianni.

Il  giorno di 10 aprile 2011 alle ore 12 sarà apposta la targa dedicatoria con la  scritta: "Centro Ubuntu Palermo a Gianni Pavanello, fondatore di Meninos do Porto, grande sostenitore del futuro dei bambini".
 
La sua ultima intervista sull'associazione, realizzata a Porto Do Sauipe, dove aveva da poco deciso di trasferirsi per dedicare al progetto tutte le sue energie e il tempo rimasto, è il nostro ricordo pubblico di Gianni.

Il suo grande esempio, la sua energia e la luce nei suoi occhi, la stessa dei bambini che ha aiutato e che grazie a lui continueranno ad essere aiutati.

Ciao Gianni!

 

Guarda il video...