Libri / Incontro con gli autori: Mauro Carbone



Codice da incorporare



Una volta effettuata la selezione, copia e incolla il codice riportato sopra.

22 visualizzazioni

Data registrazione: 30/09/2007
Luogo:

Iscritivi alla nostra newsletter
Caricamento

Essere morti insieme
L'evento dell'11 settembre 2001
In occasione della manifestazione "Portici di carta", tenutasi a Torino il 30 settembre 2007, Mauro Carbone, ci parla della sua ultima pubblicazione, un libro che ritorna a quel giorno, quelle immagini, quelle emozioni. E ad alcuni dei pił lucidi tentativi - filosofici, letterari, artistici - di misurarsi con la loro portata. Ma un libro che ritorna anche molto pił indietro: a quel dibattito sul postmoderno che vent'anni prima attraversņ la filosofia occidentale e che ora rivela di aver anticipato molti degli interrogativi rimasti senza risposta e tragicamente rilanciati l'11 settembre 2001. Un libro, soprattutto, che s'interroga su come custodire la memoria di quel giorno che ci ha cambiati pił di quanto siamo disposti ad ammettere. Facendone l'occasione per allontanarci dalle ceneri di una tradizione politica ormai consunta e aprirci a una nuova possibilitą di vivere insieme.

Editore: BOLLATI BORINGHIERI
Pubblicazione: 08/2007
Numero di pagine: 105

Mauro Carbone č professore di Estetica contemporanea nell’Universitą degli Studi di Milano. Specialista di filosofia francese contemporanea, cerca di prolungarne la riflessione in un'autonoma elaborazione teorica. Tra i suoi ultimi volumi: La carne e la voce. In dialogo tra estetica ed etica (con David Michael Levin, Mimesis, Milano 2003) e Una deformazione senza precedenti. Marcel Proust e le idee sensibili, Quodlibet, Macerata 2004, che ha ottenuto, ex-aequo, il primo premio "Viaggio a Siracusa" quale miglior saggio filosofico edito quest'anno.