Musica / Cos'è la musica contemporanea?



Codice da incorporare



Una volta effettuata la selezione, copia e incolla il codice riportato sopra.

339 visualizzazioni

Data registrazione: 21/09/2010
Luogo: Teatro alla Scala - Milano

Iscritivi alla nostra newsletter
Caricamento

La musica contemporanea è quella musica colta composta nel XX e nel XXI secolo.

Nasce come reazione alla tradizione romantica europea del XIX secolo. In Germania, nel 1919, Paul Bekker coniò per la musica contemporanea la definizione di Neue Musik, cioè "nuova musica", come titolo di una sua lezione sulle tendenze della musica del suo tempo. Fra i sinonimi di musica contemporanea possiamo annoverare musica d'avanguardia, musica d'oggi e musica sperimentale.

Il dibattito sull'uso della definizione è ancora aperto. Alcuni comprendono in questa categoria tutta la musica composta ai giorni nostri, indipendentemente dallo stile adottato, mentre altri ne focalizzano l'uso sulla musica d'avanguardia. Altra differenza consiste nell'includere nella musica contemporanea tutta la musica composta nel e nel XXI secolo, o solo quella composta da autori viventi.

«Un tempo nella definizione di musica contemporanea si comprendeva la tendenza alla ricerca e alla sperimentazione, poi si è cominciato a definire contemporanea qualsiasi forma d'espressione musicale che appartenesse al nostro tempo. Allora si è passati a definire questo tipo di ricerca come musica d'arte, ma adesso si tende a chiamare musica d'arte anche il rock, il jazz e la canzone d'autore. Nutro il massimo rispetto per questi generi musicali, per il talento e la professionalità degli autori di tante belle canzoni, quelle che restano nel cuore e accompagnano le nostre vite. Ma questo continuo slittamento del senso delle parole mi inquieta, nella musica e non solo. »
Luciana Pestalozza
, in "Milano, laboratorio musicale del Novecento. Scritti per Luciana Pestalozza"